Trieste: la “colonia italiana” trasformata in pattumiera

Per oltre 50 anni il Territorio Libero di Trieste è stato devastato da ogni sorta di rifiuto: fanghi industriali, residuati bellici, scorie radioattive, gas tossici (ossidi di azoto, ossidi di zolfo, cloruri, fluoruri), diossine e metalli pesanti. Un inquinamento tale che ha portato questa zona ai vertici della classifica per mortalità tumorale.

 

 

Annunci